Peter Halley – Heterotopia I • A cura di Gea Politi

1 Aprile 2019

L’Accademia di Belle Arti di Venezia e Flash Art presentano Heterotopia I, la mostra personale di Peter Halley negli spazi storici dei Magazzini del Sale 3, in occasione della Biennale d’Arte di Venezia, a cura di Gea Politi, direttore di Flash Art. La mostra sarà aperta dall’8 Maggio al 10 Agosto.

L’eterotopia è lo spazio altro, abitato o condotto da altri, secondo la definizione del filosofo francese Michel Foucault. Halley traduce Heterotopia I in un ambiente immersivo, dai e dei “tanti luoghi” dell’artista, con stanze che si susseguono, si trasformano, si inseguono, in condotti estetico mentali.

La potente navata dei Magazzini del Sale viene occupata da un lungo tunnel di 40 metri, fatto di spazi che sono cosi “connessi a tutti gli altri spazi, ma in modo tale da sospendere, neutralizzare o invertire l’insieme dei rapporti che essi stessi designano, riflettono o rispecchiano”.

Heterotopia I è una grande installazione per l’artista e teorico newyorkese che ha concettualizzato il NeoGeo, il neo geometric conceptualism, creando una dei più influenti movimenti teorici degli ultimi anni.

“May You Live In Interesting Times”, è il titolo della Biennale di Venezia di quest’anno, che apre una discussione sullo stato incerto dei nostri tempi. I “tempi interessanti” non sono chiari. Questi tempi portano inevitabilmente nuove domande su questa era precaria. Gli ambienti postindustriali e dinamici di Peter Halley creano simultaneamente isolamento e connessione, uno stato di tensione fluorescente nel quale ci immergiamo attraverso corridoi teorici che Halley ha tracciato, segnando la cultura visuale contemporanea dalla ne degli anni ‘70”.

Gea Politi, Flash Art, Direttore

Peter Halley (nato il 24 settembre 1953) è una gura centrale nel movimento neo-concettualista degli anni ‘80. Conosciuto per i suoi dipinti geometrici Day-Glo, Halley è anche considerato uno scrittore, ex editore di Index Magazine e professore, dopo aver lavorato come direttore del dipartimento di Pittura e Incisione alla Yale University School of Art dal 2002 al 2011 Halley vive e lavora a New York City.

Gea Politi è editore e caporedattore di Flash Art dal 2015. Fondatore della galleria CONDUITS a Milano no al 2014, ha curato mostre personali e collettive in spazi indipendenti e tenuto conferenze in accademie, ere e istituzioni internazionali. È inoltre advisor di Ethical Fashion Initiative delle Nazioni Unite per lo sviluppo di progetti nel settore della cultura. Vive e lavora a Milano.

Flash Art è una rivista di arte contemporanea che ha delineato e coniato i movimenti più significativi dal 1967, anno della sua nascita, a oggi. Flash Art esce in due edizioni principali: Italia e International. Distribuita in 87 paesi; partecipa alle più importanti biennali, ere, eventi dell’arte. È il punto di riferimento per galleristi, collezionisti e accademici. La piattaforma online e social con i siti www.flash—art.com e www. flash—art.it, la casa editrice con oltre trecento titoli, e la rete di eventi e collaborazioni con moda e design, rendono oggi Flash Art lo strumento attivo per leggere la realtà di oggi, il presente estremo. È diretta da Gea Politi, che ne è anche l’editore e da Cristiano Seganfreddo.

L’Accademia di Belle Arti di Venezia è una delle più antiche Accademie d’Italia, avendo iniziato la sua vita nel 1750 nella sede di San Marco al “Fontegheto de la Farina”; il primo Presidente fu Giambattista Tiepolo. A tutt’oggi l’Accademia di Belle Arti di Venezia è una delle più prestigiose ed ed efficienti Accademie italiane per quanto concerne l’attività didattica e di ricerca. L’Accademia possiede un ingente patrimonio archivistico librario conservato nella Biblioteca e nell’Archivio Storico, patrimonio recentemente informatizzato e reso fruibile a studiosi e giovani ricercatori. L’Accademia intrattiene rapporti internazionali con le più prestigiose università europee e istituzioni di alta cultura, promuove attività di didattica e di ricerca artistica con importanti Nazioni europee ed extra europee; organizza mostre, eventi culturali, convegni in collaborazione con le più significative Istituzioni universitarie e culturali nazionali ed internazionali. Oltre alla sede centrale di circa 8.000 mq collocata alle Zattere e degli spazi didattici nell’isola di san Servolo e a forte Marghera, l’Accademia di Belle Arti di Venezia dispone del Magazzino del Sale n.3, uno spazio espositivo di rilevanza storica completamente ristrutturato, flessibile e attrezzato con innovativi sistemi di climatizzazione e illuminazione.

Cerca altri articoli

Flash Art Eventi